Lunigiana in bicicletta

Lunigiana in bicicletta: un modo di vedere il territorio con occhi diversi.

Un percorso breve ma impegnativo, ideale anche per mantenere l'allenamento nelle stagioni meno propizie.

Anche in quel periodo in cui le giornate sono caratterizzate da piogge battenti o perfino dalla neve, e che se rende difficile avventurarsi oltre una certa quota, consente comunque di fare percorsi attraverso la Lunigiana in bicicletta.

Quello di seguito descritto è un tragitto caratterizzato da brevi strappi su ripide salite ed altrettanto ripide discese con alcuni punti di passaggio tecnico non banale.

Lunigiana in bicicletta: giro sulle colline di Pontremoli

Si parte da Pontremoli in direzione di Vignola che viene raggiunta dopo 3,5 km.

Oltrepassata la chiesa del paese ci attende un tratto asfaltato di circa 40 metri, in salita dura.

Al termine di questa salita si presenta un bivio in presenza del quale bisogna imboccare la direzione per Morana. Praticamente quella che prosegue diritta.

Mentre al bivio successivo, dopo altri 150 metri, per raggiungere Morana, dovrà essere imboccato il ramo di sinistra.

Percorsi 4,9 km si raggiunge l'abitato di Morana.

Qui inizia la strada sterrata.

Si rende necessario percorrerla per100 metri e poi, in prossimità di un nuovo bivio, svoltando a destra ci si immette su un tratto in salita lungo circa 3,4 km ed estremamente impegnativo.

Infatti se è vero che la sua pendenza media, 5%, non è di per se proibitiva è però altrettanto vero che, in virtù di alcuni tratti pianeggianti e perfino in discesa, quelli veramente in salita sono tosti.

Con una pendenza prossima al 10%.

Percorsi altri 8,3 km, però si torna a respirare.

Incontriamo infatti asfalto e discesa proseguendo a destra per 400 metri.

Mentre svoltando nuovamente a destra ci si reimmette su uno sterrato denominato “la Cava” che, peraltro deve essere affrontato con prudenza perchè presenta una discesa non banale, 20%, in più con un paio di curve in controtendenza.

Al termine dello sterrato, dopo circa 2 chilometri, svoltando a destra e percorrendo ancora 800 metri ci troviamo in presenza di un nuovo bivio in cui è necessario proseguire diritti.

Qui, dovremo stare attenti.

Dopo 500 metri bisognerà infatti imboccare una strada sulla destra che, prima del ponte dell'A15, ci introduce nel bosco.

L'inizio è su un tratto pianeggiante ma poi si inerpica in decisa salita per i 500 metri necessari a ritrovare l'asfalto.

Il ritorno

A questo punto, svoltando a destra sull'asfalto, ci riportiamo sulla strada precedentemente percorsa. Questa volta però la direzione da prendere è quella alla nostra sinistra.

Al bivio successivo, dopo 200 metri, si rende necessario svoltare a destra e proseguire su asfalto fino a raggiungere il paese di Bassone.

A inizio paese, imboccando la strada sterrata sulla sinistra, potremo percorrere una bella discesa.

Al primo bivio, questa volta svoltando a destra e passando sotto al viadotto autostradale, troveremo di nuovo l'asfalto sul quale, ancora con una svolta a destra, ci dirigeremo verso Dozzano.

Raggiunto l'incrocio della strada per Zeri e scesi di soli 100 metri, a sinistra troveremo la strada in salita verso la Chiesa di Dozzano che scorgeremo poco distante.

Da lì in poi un single track in discesa impegnativo ci condurrà di nuovo sulla strada asfaltata.

Si svolta a sinistra e giù discesa a raggiungere l'ormai vicinissima Pontremoli.

Dove ci possiamo trattenere a bere un caffè, a mangiare un amor ed a progettare il prossimo giro in Lunigiana in bicicletta.

Lunigiana-in-bicicletta: giro-sulle-colline-di-Pontremoli
Lunigiana-in-bicicletta: giro-sulle-colline-di-Pontremoli