Casa in Lunigiana: la casa nel borgo

Una casa in Lunigiana: quella nel borgo ha una storia che merita di essere raccontata.

Alberto Prinz (anche) architetto.

una casa in lunigiana: la casa nel borgo
una casa in lunigiana: la casa nel borgo
Alberto Prinz non era un tipo banale.

Architetto laureato non aveva mai esercitato la sua professione.

Curioso, eclettico, amava attingere saperi nei campi più diversi.

Una personalità esuberante, impossibile da imbrigliare in un' unica, sia pur varia, disciplina settoriale.

Colto senza protervia.

Dotato di conoscenze estese, e non solo accademiche, che lasciava trasparire con una sorta di pudore.

Attento a non farle pesare sui suoi interlocutori.

Veniva dalla Svizzera. Aveva trascorso alcuni giorni di vacanza affittando una casa in Lunigiana e si era innamorato di questo territorio.

Una casa in Lunigiana

Affascinato, con la rapidità di decisione che appartiene a chi della vita non vuol perdere nulla,  pochi giorni sono stati sufficienti a far maturare in lui una nuova scelta esistenziale.

Si è messo subito alla ricerca di una casa in Lunigiana.

Una casa che potesse fare al caso suo.

Dopo molte ricerche le sue attenzioni si focalizzarono su di un edificio semidiroccato nell'antico Borgo di Previdè.

Incurante dell'ironia di cui erano intrisi gli sguardi di quanti non riuscivano ad immaginare cosa sarebbe uscito un giorno da quel rudere, ha subito iniziato a documentarsi, chiedere, tracciare disegni.

Con grande umiltà, quella caratteristica scarsa negli ignoranti ma quasi sempre presente in chi ha alle spalle buone letture, iniziò a studiare le tecniche costruttive del territorio.

In questo percorso si avvalse delle competenze di un vecchio architetto locale ma senza disdegnare i consigli cortesemente richiesti a muratori attempati che avevano lavorato sempre in Lunigiana.

In poco tempo la casa prese forma o, meglio, riacquistò la sua forma originaria.

Ingentilita dalla sapiente interpretazione architettonica di Prinz.

Casa in Lunigiana: giorni di festa

Furono giorni di feste.

Ricordandole gli abitanti di Previdè si accendono nuovamente di entusiasmo.

Prinz aveva portato la vita nel borgo.

Gran gourmet, amante del cibo, del vino, della musica aveva coinvolto in queste sue passioni gli abitanti locali.

La casa era sempre affollata, la qualità dei prodotti del luogo veniva esaltata nelle sue sapienti ricette.

Infine non di rado la compagnia si spostava in giardino dove, lubrificate da qualche buon bicchiere di pollera, le ugole si esprimevano accompagnate da improvvisati strimpellatori di chitarra o fisarmonica.

Sovente, colti in tale situazione dal sorgere del sole, senza rammaricarsi di quelle ore rubate al sonno, affrontavano una nuova giornata di lavoro.

Faticosa ma resa lieve, al pensiero dell'invidia che avrebbe suscitato nei colleghi il racconto di una serata trascorsa celebrando Epicuro, il Dio bacco e Dioniso.

L'anima di Prinz

Oggi Prinz, fisicamente, non è più con noi.

Ma è fra noi.

Però lo è ancora nel ricordo di quanti lo hanno conosciuto direttamente ed ancora ne parlano con rimpianto.

Ma lo è anche nell'immaginazione di coloro che raccolgono questi racconti e si rammaricano per un incontro non avvenuto.

Ma non solo.

Prinz è presente anche nello spirito del borgo.

Uno spirito che ha contribuito a forgiare: accogliente, allegro, festaiolo e solidale.

E ancora, Prinz è presente nella sua casa: la casa nel borgo.

La casa nel borgo

Una casa dove spesso vengono ospitati turisti, viandanti e pellegrini.

Dove talvolta giovani compagnie, dopo aver recuperato una chitarra, si esibiscono sull'ampia terrazza a beneficio di tutti gli abitanti.

Dove famiglie trascorrono le loro vacanze in maniera assolutamente rilassante.

Con i bambini lontani da ogni pericolo.

Con un grande giardino ed una piscina naturale, il lago Palino, a disposizione.

Una casa in Lunigiana dalla quale risulta infine difficile distaccarsi.

Ma vediamola in dettaglio.

La casa in Lunigiana: gli spazi

La terrazza

All'esterno un'ampia terrazza in pietra, che consente di lanciare lo sguardo sull'intera vallata, è luogo ideale per momenti conviviali.

serata in compagnia sulal terrazza di una casa in Lunigiana
serata in compagnia sulal terrazza di una casa in Lunigiana

La casa in Lunigiana: Il primo piano

L'entrata immette in un grande salone, dotato di camino, in cui trovano spazio vari mobili fra i quali un lungo ed elegante tavolo di design, progettato e fatto realizzare su suo disegno da Prinz.

il salone della la casa in Lunigiana
il salone della la casa in Lunigiana
il camino della la casa in Lunigiana
il camino della la casa in Lunigiana
Allo stesso piano troviamo poi una spaziosa cucina, una camera da letto ed il bagno.

la cucina della casa nel borgo
la cucina della casa nel borgo
la camera da letto della casa nel borgo
la camera da letto della casa nel borgo

La casa in Lunigiana: piano terra

una casa in Lunigiana: il bagno
una casa in Lunigiana: il bagno
Al piano inferiore altre due camere generose nelle dimensioni sono affiancate da un secondo bagno.

la casa in Lunigiana: camera da letto piano terra
la casa in Lunigiana: camera da letto piano terra

Casa in Lunigiana: il piano soppalcato

Mentre, in alto, nel soppalco mansardato è stato ricavato un arioso spazio in grado di conciliare la lettura o l'ascolto di buona musica.

casa in Lunigiana:sala lettura e ascolto musica
casa in Lunigiana:sala lettura e ascolto musica

Casa in Lunigiana: il giardino

Vicino alla casa poi c'è un giardino attrezzato, arricchito da una variegata tipologia arborea e suddiviso sapientemente in spazi separati ma comunicanti.

 

la casa in Lunigiana: il giardino
la casa in Lunigiana: il giardino
La casa viene affittata per periodi lunghi (settimane, mesi) ma anche per periodi brevi di  due giorni.

 

Informazioni

Per informazioni rivolgersi a Marzia & Marco tel. 01871874911